Tour sulle tracce di Correggio a Parma

"Egli attese alla maniera moderna tanto perfettamente, che in pochi anni dotato dalla natura et esercitato dall’arte divenne raro e maraviglioso artefice”.
Con queste parole lo storico Giorgio Vasari parla di Antonio Allegri detto Correggio nelle sue “Vite…”, segnando l’inizio della fortuna critica di un artista che in molti hanno paragonato ai grandi del Rinascimento.

Non perdetevi un viaggio nell’arte del Cinquecento attraverso le opere principali dell’artista conservate in città, tra mirabolanti fughe prospettiche, maestose figure, enigmi pittorici e volti delicatissimi.

Tra i principali luoghi di interesse:

  • la Camera di San Paolo (temporaneamente chiusa)
  • gli affreschi in San Giovanni Evangelista
  • la cupola del Duomo
  • le opere della Galleria Nazionale (visibili dal 3 ottobre 2020)

Dal 3 ottobre 2020 al 3 ottobre 2021 apre la Mostra “L’Ottocentro e il mito di Correggio” all’interno della Galleria Nazionale nel Complesso della Pilotta. Un’occasione speciale per scoprire la nascita del mito del pittore a seguito del rientro a Parma dal Louvre delle sue opere confiscate da Napoleone. Le nostre guide sapranno guidarvi in un itinerario unico che permetterà di vedere sia le opere su cavalletto che le grandi cupole affrescate dal grande Maestro.

Senza dimenticare l’altro grande genio del XVI secolo, Francesco Mazzola detto il Parmigianino, che ci ha lasciato l’enigmatico affresco dell’arcone della Chiesa della Steccata e la “Schiava Turca” della Galleria Nazionale.


Ti interessa questo tour?

Queste sono solo indicazioni di itinerari, che possono essere personalizzati sulle tue esigenze.
Chiedici di più